Comune di Pescina

Tagliacozzo esprime solidarietà alla popolazione e al Comitato Civico di Pescina

News / In evidenza
Inviato da staff 23 Ago 2009 - 15:51

opedale14afg_200Pescina. Insieme a Pescina, dove è in atto da quattro giorni una staffetta di persone incatenate davanti all'ospedale, anche Tagliacozzo esprime solidarietà; sono state annunciate manifestazioni, il sindaco, Dino Rossi, si schiera in difesa dell'ospedale cittadino Umberto I e annuncia «un incontro con istituzioni, forze sociali e popolazione per dire no ai tagli sulla sanità». Continua intanto la staffetta degli incatenati a Pescina. La mobilitazione è iniziata mercoledì quando si sono avvolte tra le catene le prime sei donne. Poi la protesta è andata avanti e venerdì un centinaio di persone si è riversato nel piazzale del Rinaldi per annunciare una protesta a oltranza.



Da quattro giorni più di trenta persone si sono alternate per non interrompere il clamoroso atto dimostrativo.
 E ieri il sindaco di Tagliacozzo Rossi e l'assessore alla Sanità, Pietro Mercuri, insieme al resto dell'amministrazione, hanno espresso la propria solidarietà alla popolazione e al Comitato civico di Pescina che chiede il potenziamento del pronto soccorso e del 118 e la riapertura di Chirurgia. «L'importanza dei piccoli ospedali», spiegano dal Comune di Tagliacozzo, «è stata sottolineata già dal presidente della commissione Sanità della regione, Nicoletta Veri, dal presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, e dall'ex ministro alla Sanità negli anni Ottanta, Remo Gaspari».



Questo articolo Ť stato inviato da Comune di Pescina
  http://pescina.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo Ť:
  http://pescina.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=61