Comune di Pescina

La Pezzopane in visita all'ospedale di Pescina. "Se necessario mi incatenerò con voi"

News / In evidenza
Inviato da staff 02 Set 2009 - 23:00

pezzopane23_200Pescina. Si è incatenata insieme ai membri del comitato pro ospedale, ha visitato la struttura sanitaria e poi ha parlato con gli amministratori locali che si battono per non far chiudere il Serafino Rinaldi.



Queste le tappe della visita della presidente della provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane all'ospedale di Pescina, dove, da alcune ultime settimane, dei cittadini protestano contro la chiusura della struttura sanitaria. Per la prossima settimana l'amministrazione di Pescina ha convocato un consiglio comunale straordinario sull'emergenza sanità.
"L'ospedale di Pescina non va assolutamente smantellato, al contrario deve rimanere un presidio ospedaliero in grado di offrire servizi sanitari efficienti e di qualità, nel rispetto del piano sanitario regionale vigente. In particolare va potenziato il reparto geriatrico, vero polo d'eccellenza regionale e nazionale, in collegamento con l'Università. Vanno rafforzati anche il Pronto Soccorso, il 118, i servizi di radiologia, di laboratorio e il CUP", ha dichiarato la presidente mentre era in visita all'ospedale di Pescina, accompagnata dal presidente del consiglio Angelo Raffaele e dal consigliere provinciale Gregorio Toccarelli. La Pezzopane ha espresso solidarietà e sostegno nei confronti delle richieste del comitato pro ospedale, sollecitando ancora una volta la convocazione di un Consiglio regionale straordinario sui temi della sanità in provincia dell'Aquila e in particolar modo sui piccoli presidi sanitari delle zone interne, che devono mantenere le loro specificità. "Sono al vostro fianco in questa battaglia", ha continuato la presidente rivolgendosi ai membri del comitato e agli amministratori presenti, tra cui il sindaco di Pescina Maurizio Radichetti e il primo cittadino di Ortucchio Federico D'Aulerio. "Se è necessario mi incatenerò io stessa. Questo ospedale va mantenuto, come altri piccoli ma indispensabili presidi. Ora più che mai va compreso quanto sia importante e difficoltoso decentrare i servizi sanitari su un territorio esteso e complesso come il nostro. Nel piano sanitario sono stati già fatti parecchi tagli, che hanno penalizzato le arre interne rispetto alla costa. Non ne possiamo accettare altri". L'amministrazione comunale di Pescina intanto ha convocato per la prossima settimana un consiglio straordinario sull'emergenza sanità e per la fine del mese un tavolo istituzionale, al quale dovrebbe partecipare anche l'assessore alla sanità regionale Lanfranco Venturoni.



Questo articolo Ť stato inviato da Comune di Pescina
  http://pescina.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo Ť:
  http://pescina.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=66